Benvenuti

 

…amici vicini e lontani “, siete giunti sul sito della Sezione dei radioamatori ARI dei Castelli Romani. Abbiamo iniziato un cambiamento del sito, dopo le vacanze verranno inaugurate alcune nuove rubriche gestite direttamente  dai nostri soci più esperti.

Nelle nostre aspettative questo permetterà una maggiore interazione con tutti voi.

Per tutto questo Vi ringraziamo sin da ora per ogni vostro suggerimento che potrete lasciare nella pagina di contatto.

 

Il presidente della sezione

 

 

 

La Sezione è a tua disposizione per ogni assistenza e consulenza di tipo normativo, sulle pratiche per radioamatori e per consulenza tecnico-pratica. Vieni a trovarci in sezione, potrai confrontarti sulla tecnica operativa, la scelta della stazione radio o delle antenne, esprimere le tue idee in un clima trasparente e cordiale con tutti i soci della ARI dei Castelli Romani, per qualsiasi necessità da condividere in totale Ham-Spirit. Verifica il tuo interesse per la Radio e “Vieni con noi“

 

                                                                                                            

 

Per le News di sezione

 

clicca qui !

                                

 

 

Sotto ci sono solo alcuni estratti importanti per la sezione,

per tutte le info vai alle News.

                                                                          

                       

 

 

Proposte al MISE per il nuovo piano frequenze

 

 

Segnaliamo con orgoglio che il nostro Socio, Lupi Alessandro IZØUME ha contribuito fattivamente alla proposta inviata al MISE per conto dell'ARI.

L'ARI ha pubblicamente ringraziato Alessandro per la professionalità e l'impegno nel tracciare le proposte di modifica.

Per scaricare la nota inviata in pdf, clicca qui.

 

La nota comprende proposte di ampliamento per la banda dei 160mt. Del riconoscimento in secondaria dei 70 Mhz e l'accorpamento delle frequenze costituenti il segmento dei 5GHz.

 

Il CD di sezione ringrazia a nome di tutto il corpo sociale, Alessandro IZØUME per lo spirito associativo e le competenze tecnico burocratiche messe a disposizione per il bene di tutta la comunità Radioamatoriale.

 

30 Luglio 2018.

 

 

 

 

 

CHIUSURA ESTIVA .

 

Si informano i soci che la sezione sarà chiusa per ferie.

L'ultima domenica disponibile è il prossimo 05 Agosto 2018 dalle ore 9:30 alle ore 10:30.

La Sezione riaprirà normalmente domenica 02 Settembre 2018.

 

Buone vacanze e buoni dx a tutti.

 

 

Il CD di Sezione.

 

 

 

YOTA camp 2018.

 

Quest'anno lo YOTA Camp si svolgerà per la prima volta in Italia.

 

La nostra sezione parteciperà di concerto con la Sezione ARI di Cassino per le attività di integrazione alla radio per i giovani da 15 ai 25 anni.

L'attività si terrà a Monte Cassino dal 21 al 24 Giugno 2018.

 

Clicca qui per le informazioni relative alle attività di Monte Cassino

 

Clicca qui per tutte le attività dello Youngsters on the ARI. Sito ufficiale

 

Youngsters Facebook page 

  

 


Gaetano I0HJN - SK  

 

 

Ho appreso con profondo rammarico che l'amico Gaetano Caprara I0HJN è passato a miglior vita.

Le esequie si svolgeranno domani mattina 31 Maggio 2018 alle ore 11:00 presso la Chiesa S. Filippo Neri di Cecchina (RM). 

Gaetano è stato uno dei soci più attivi dell'ARI.

Ha ricoperto la carica di Presidente della Sezione ARI di Genzano, ed è stato uno dei Soci fondatori della nostra Sezione.

E' stato vice direttore di Radio Rivista e sempre per l'ARI ha curato e condotto la rubrica televisiva "QRZ i radioamatori in TV " su SAT8.

Ha ideato e condotto per molti anni la rivista specializzata per i Radioamatrori "Genzano Bullettin" e molto altro ancora.

Oltre questo Gaetano è stato certamente una persona speciale, sempre prodigo di consigli e sprone per le attività di Sezione.

R.I.P. in pace caro Gaetano.

 

 

Condoglianze alla famiglia da parte di tutti i Soci della Sezione. 

 

 

 Riportiamo con piacere l'articolo scritto dal Segretario Nazionale A.R.I. Vincenzo Favata  IT9IZY, circa il riconoscimento da parte degli Uffici Territoriali del Governo della nostra associazione come valido ed esclusivo interlocutore in materia di supporto per le comunicazioni in ambito di emergenza.

_____________________________________________________________________________  

L'impegno del CDN ed il riconosciuto prestigio dell'ARI

di Vincenzo Favata, IT9IZY

 

Quando leggerete questo editoriale l'assemblea ordinaria avente all'ordine del giorno l'approvazione dei bilanci preventivo 2018 e consuntivo 2017 apparterrà al passato; oggi posso soltanto non mancare - e la raccolgo al volo - l'occasione per congratularmi con il personale per il pieno raggiungimento dell'obiettivo, che era quello di predisporre tutti gli adempimenti assembleari nei termini statutari.

Non voglio sottolineare la circostanza positiva del rispetto pedissequo dei termini statutari per enfatizzare i meriti dell'attuale CDN che ha lavorato, nonostante gli eventi imprevedibili ed infausti come l'improvvisa scomparsa del compianto Presidente, con notevole energia e  con costanza per il raggiungimento di quanto concordato.

 

Ritengo utile ricordare in questo scritto, anche per la sua ampia diffusione, lo sforzo compiuto dal CDN per adempiere correttamente al disposto normativo e ne approfitto per prendere le mosse da un tema a me caro che è quello del condiviso rispetto delle regole, posto che ritengo sia la base su cui si fonda l'accordo tra i soci e quindi il "pilastro principale sul quale si regge l'Associazione".

 

Rendersi conto dell'importanza dell'argomento appare estremamente utile anche per comprendere appieno la portata ed il peso che la nostra Associazione  ha assunto nel corso degli anni nel panorama radioamatoriale italiano, stante che l'ARI da sempre occupa a pieno titolo una  posizione primaria nell'ambito associativo radioamatoriale italiano, nonostante il sorgere di altre realtà associative di minore rilevanza sia in termini di numeri sia di diffusione territoriale.

Mi soffermo sulla combinazione "riconosciuto rispetto delle regole e centralità dell'ARI nell'ambito associativo radioamatoriale", posto che in alcuni ambiti precipui il rispetto delle norme e la reale applicazione delle stesse è  di fondamentale importanza  ed è garanzia - per gli interlocutori - di rivolgersi ad una realtà associativa concreta ed efficiente; mi riferisco alle radiocomunicazioni di emergenza, a quelle di supporto agli Organi Territoriali di Governo (come le Prefetture) ed ai rapporti con le Istituzioni Radioamatoriali Internazionali.

Negli ambiti citati l'ARI manifesta la propria forza, basata non soltanto sul suo prestigioso passato ma anche sul presente, stante la reale consistenza numerica dei soci, il funzionamento effettivo degli organi associativi periferici e la loro esistenza concreta e propositiva negli ambiti territoriali di competenza; dati non confrontabili con altre realtà associative radioamatoriali. In tema, per dirimere ogni dubbio, è sufficiente ricordare alcune peculiarità dell'ARI rispetto ad altre Associazione che operano nello stesso campo, quali i 90 anni di vita dell'Associazione ed i 70 della nostra prestigiosa e mai eguagliata RadioRivista.

Per comprendere appieno la reale consistenza tecnica ed il valore editoriale della nostra pubblicazione, basta citare un dato che è sotto gli occhi di tutti, cioè quello relativo al numero dei lettori, che è di gran lunga superiore ad ogni altro periodico del settore, e anche di periodici generalisti, pubblicati in Italia, ben inferiori in termini di tiratura e diffusione. In altre parole una rivista pregevole, nei contenuti e nei dettagli estetici, che ben figurerebbe anche in edicola.

L'ARI, forte di migliaia di soci effettivi, sparsi per tutto il territorio nazionale, ha i suoi punti di forza nelle Sezioni, nei Comitati Regionali e nel loro serio e corretto funzionamento.

In buona sostanza è possibile ritenere che la nostra Associazione non ha competitori, aventi le medesime caratteristiche, nel campo associativo radioamatoriale e non ne avrà  nemmeno in futuro se tutte le realtà periferiche manterranno  l'attuale buon livello collaborativo con gli organi di vertice.

Nessuna delle associazioni di radioamatori operanti in Italia - a prescindere dalla limitata diffusione sul territorio nazionale che è la caratteristica comune di tutte le associazioni italiane di radioamatori nate dopo l'ARI - ha i nostri "numeri" nell'ambito delle comunicazioni di emergenza, nei rapporti con le Prefetture, nel supporto in sede di esami per le patenti di operatore di stazione, nella partecipazione ai contest nazionali ed internazionali, nel numero dei radiotelegrafisti e di stazioni amatoriali operanti sulle bande e dei radiotecnici;  per non elencare alcune componenti "logistiche" peculiari quali la sede sociale esclusiva e stabile, il numero dei dipendenti, la professionalità degli stessi, la qualità e l'esperienza dei collaboratori di RadioRivista.

L'ARI, ad oggi, non ha rivali degni di particolare nota e gode di prestigio anche per lo stabile assetto associativo raggiunto nel corso di svariati anni e grazie all'opera di chi ci ha preceduto; dobbiamo, pertanto, essere orgogliosi e all'altezza della posizione di vertice  che l'Associazione  attualmente riveste tra quelle di radioamatori che operano sul territorio italiano.

 

clicca qui per il link diretto.

 

 

Rinnovi 2018

 

 

 

Caro Socio,

 

con la presente si anticipa la comunicazione e-mail con gli allegati ed i dati per poter ottemperare al rinnovo della quota per la patente di Radioamatore anno 2018 . La quot è rimasta invariata e si potrà pagare al Ministero con il consueto bollettino postale o mediante bonifico bancario.
Per essere in regola la tassa annuale deve essere versata entro il 31 Gennaio 2018.

 

            

Incontro di fine anno .

 

 Si invitano tutti i Soci a partecipare all'incontro di fine anno.

 il prossimo 17 Dicembre alle ore 10:00 presso la sede di Genzano ci sarà la Riunione con il consuntivo delle attività del 2017 e la raccolta di proposte dai Soci per le attività 2018 della nostra Sezione.

Con l'occasione si farà un brindisi di Augurio per le imminenti festività.

 

 

 

 

 

 

Rinnovo quote sociali 2018 .

 

 Si ricorda ai Soci che le quote associative per l'anno 2018 sono rimaste invariate.

 

Da domenica prossima sino a fine Gennaio è possibile versare la quota associativa direttamente in Sezione.

In alternativa si può effettuare anche il versamento direttamente all'ARI Nazionale, nei consueti modi.

 

Cliccate qui per il riepilogo completo delle quote associative.

 

 

 

 

Diploma ARI 90.

 

La sezione A.R.I.  Castelli Romani partecipa per il Diploma ARI 90.

Una occasione per festeggiare on Air i 90 anni dalla nostra Associazione Radioamatoriale.

 

 

 

La Sezione è attiva per tutto il mese di Dicembre'17 con il

SACS  R90 ARI13.

 

Per i Soci : prendere contattati con Leo IK0BZE per poter utilizzare il call di sezione e coordinare la raccolta dei log.

 

Per il regolamento completo, clicca qui.

 

 

 

 

 

 

Rinnovo del CD di Sezione .

 

 

 

Con il rinnovo delle cariche del C.R.L. due Soci della nostra sezione sono stati investiti rispettivamente delle cariche di :

Presidente del Crl IZ0UME Alessandro e Segretario del Crl IZ0KRC Claudio.

 

Lo statuto Regionale, come quello Nazionale prevede l'incompatibilità del doppio incarico e queste condizioni hanno portato a rimodulare il CD di sezione.

 

Le nuove cariche di Sezione sono :

 

Presidente - IZ0GNY Vito Rustia
Vice Presidente - I0MOM  Marco Morelli
Segretario - IK0BZE Galileo SIMONE
Consigliere, IZ0PMV - Emanuele SILENZI
Consigliere - IZ0WAW - Claudio SIMONE

 

 

 

 

        Il Cd di Sezione.

 

           10 Febbraio 2017.

 

 

 

  

  

 

 

Rinnovi quote ARI 2017

 

 

Caro Socio,

 

Si ricorda che la Sezione è aperta in via eccezionale tutte le domeniche del mese di Gennaio per raccogliere i rinnovi delle quote Sociali direttamente in sede.
Sarà anche l'occasione per vederci e parlare delle attività 2017.

   

 

 

 

 

Rinnovi 2017

 

 

 

Caro Socio,

 

con la presente si anticipa la comunicazione e-mail gli allegati ed i dati per poter ottemperare ai rinnovi 2017.
La quota per la patente di Radioamatore per l'anno 2017 è rimasta invariata, si potrà pagare la quota al Ministero con bollettino postale o con Iban.
Per essere in regola la tassa annuale deve essere versata entro il 31 Gennaio 2017.
Rinnovo quota sociale A.R.I.
Immagine in linea con il testo

 

 

 

 

 

Se entro il 05 Dicembre pv non avrai ricevuto l'email inviata a tutto il corpo Sociale, inviaci una e-mail di richiesta alla casella di posta istituzionale :

 

iq0ap<at>aricastellicastelliromani.it

 

 

 

 

 

Attività di Sezione .

 

Qsl Burò, consuntivo di fine anno 2016.

 

 

Il 2016 è terminato e come di consueto il termometro delle attività di sezione ci piace misurarlo con il metro delle qsl inviate dalla nostra Sezione verso il Burò di Milano.

 

Ricordiamo che nel 2015 la nostra sezione ha effettuato n.4 invii verso il Burò  per un totale complessivo di 35 kg.

 

 

Per l'anno 2015 il consutivo si attesta a  36 kg di qsl inviate al Burò ARI.

 

 

In sezione abbiamo due nominativi contest :

II0K gestito da Alessandro IZ0UME

e

II0X gestito da Emanuele IZ0PMV

 
 

I nostri complimentiamo ovviamente ai soci più attivi, ed in particolare al Qsl Menager Leo IK0BZE per il suo costante impegno a finchè ogni uno di noi riceva ed invii le tanto sospirate Qsl di contatto....

 

 

Grazie Leo e grazie ai "Contest_atori" Alessandro ed Emanuele & Co.

 

 

 

        Il Cd di Sezione.

 

           16 Gennaio 2017.

 

 

 

  

 

La Sezione Ha organizzato e concluso il Contest Bande Basse Italia 2017

per tutte le info clicca qui

 

 

 

 

 

Contest A.R.I. 40 - 80, anno 2016.

 

Sabato 10 e Domenica 11 Dicembre 2016 la Sezione ARI Castelli Romani ha partecipato al contest 40/80 con il nominativo di Sezione IQ0AP.

La Sezione ha operato con 3 diverse stazioni dal medesimo Qth, categoria Multi/Multi, secondo quanto previsto dal regolamento.

 

 

Il regolamento 2016 è disponibile qui.

 

I risultati finali non sono ancora disponibili, saranno aggiornati appena disponibili da parte dell'organizzatore.

 

 

 

 

 

Old Activity

 

    RINNOVO CARICHE SOCIALI

Sezione ARI --  00.06 Castelli Romani

(2016 - 2019)

 

 

               Per il C.D.N. 

               Presidente                   IZØUME    Alessandro Lupi

               Vice Presidente            IZØGNY     Vito Rustia

               SegretaRio/Cassiere    IKØBZE      Galileo Simone

 

               Consigliere                    IZØKRC      Claudio Ruggieri

               Consigliere                    IZØWAW     Claudio Simone

 

               SINDACO/REVISORE     IWØDGL     Giorgio Castagnaro

           

             DELEGHE               

             Delegato Crl

                                                    IZØKRC       Claudio Ruggieri

                Coord. ARI RE e

                Protezione Civile           IKØBZE       Galileo Simone

 

 

 

 

 

 

QUOTE SOCIALI 2016

Il Consiglio Direttivo A.R.I. ha deliberato che le quote sociali per il 2016 non sono cambiate rispetto al 2015
Si sollecitano i soci a provvedere entro il 31 dicembre pv, consigliando vivamente di versare la quote in Sezione.

Header

Il dettaglio si può rilevare dal sito ARI (accesso con login e password).

http://www.ari.it/images/stories/pdf/CIRCOLARE_QUOTE_2016.pdf

 

La quota 2016 per il socio ordinario è pari a 68,00 euro (vedere specifiche per soci familiari ed altro)

Come da regolamento Nazionale, il versamento dopo il 31 Gennaio 2016 comporta un’onere di 8,00 euro per ritardato pagamento.

Chi desiderasse versare direttamente in Sezione (auspicabile) può eseguire anche a mezzo bonifico bancario chiedendo i riferimenti bancari a Leo ik0bze, Tesoriere di sezione al seguente indirizzo ( ik0bze<AT>libero.it ).

Per chi versa invece sul c/c postale contenuto in Radio Rivista e quindi direttamente all'ARI Nazionale, si raccomanda per opportunità, di inviare successivamente una copia del bonifico bancario al Tesoriere di Sezione per avvertirCi del versamento in modo da individuare e abbinare, sul futuro estratto conto corrente bancario, le relative quote individuali.

 

Si ringrazia per l'Attenzione.

73 de il CD di Sezione.

 

 

 



Rinnovo Cariche Sociali per il Triennio 2016 - 2019

Cari Soci,
a fine Febbraio 2016 scade il mandato triennale dell'attuale Consiglio Direttivo e del Revisore dei Conti di Sezione, pertanto si rende necessario indire un referendum elettorale per il loro rinnovo.
Lo Statuto di Sezione prevede, per il numero di soci attuale, di eleggere 5 (cinque) Consiglieri, che verranno a comporre il Consiglio Direttivo e 1 (uno) Revisore dei Conti.


Iter previsto per il referendum elettorale:


1) Raccolta delle candidature : Entro Domenica 20 Dicembre 2015 (Simposio
Natalizio) ì Soci che vogliono candidarsi devono formalizzare per iscritto la propria
candidatura a Consigliere e/o a Revisore dei Conti, inviando direttamente una e-mail al Segretario Galileo (Leo) Simone IK0BZE, oppure all'indirizzo e-mail di Sezione iq0ap<AT>aricastelliromani.it, portando la proposta in Sezione consegnandola al Segretario, nelle domenica di apertura della stessa, o inviandola per posta all'indirizzo di Sezione. Per le candidature inviate per posta vale il timbro postale.
2) Invio ai Soci delle schede del referendum elettorale : Lunedì 18 Gennaio 2016 verranno inviate le schede elettorali ai soli Soci con diritto di voto e in regola con il pagamento della quota sociale al 31 Dicembre 2015. Le schede verranno inviate, come da nuovo Statuto di Sezione, via e-mail, le stesse possono essere ritirate in Sezione nelle domeniche di apertura della stessa.
3) Restituzione delle schede votate : Le schede votate devono pervenire in Sezione entro Domenica 21 Febbraio 2016 prima dell'inizio dello scrutinio.
Le schede votate possono essere portate in Sezione nelle domeniche di apertura della stessa riponendole nell'apposita urna, o inviate per posta all'indirizzo della Sezione. Per le schede inviate per posta vale il timbro postale.
4) Scrutinio : Lo scrutinio delle schede votate si terrà Domenica 21 Febbraio 2016 nei locali della Sezione in Genzano a partire dalle ore 10:00 del mattino.



 

 

 

 

Approvato il nuovo regolamento di Sezione, con seduta del C.R.L. tenutasi in Roma lo scorso

9 Maggio 2015.

 

    Clicca qui per visualizzare il nuovo Regolamento

 

 

 

 

 

 

 



            Alcuni soci della Sezione A.R.I Castelli Romani, insieme al      

           Gruppo

           Radioamatori RAI ed alla Sezione ARI di Roma, hanno organizzato

           una giornata dedicata alla Radio ed alla Telegrafia.

 

 



 

IARU-HF Championship 2015

 

IIØHQ .....go!

 

Quest'anno il prestigioso concorso si terrà nelle date di Sabato 11 e Domenica 12 Luglio c.a.

 

La nostra Sezione, grazie alle novità introdotte da  Vinicio Ravizza IK2CIO (A.R.I.  Menager HF-DX Nazionale), di inserire nuovi operatori nel Team italiano, e grazie a Sante Lillo IKØHBN (Team Leader), ci è stato concesso di organizzare la stazione che rappresenterà l’Italia al concorso per la banda dei 20 Metri CW.


Il team sarà così composto :

  • IØGOJ      TONY
  • IKØHBN   SANTE
  • IKØTWN   GIOVANNI
  • IKØYVV    MARCO
  • IZØPMV    EMANUELE
  • IZØUME    ALESSANDRO

 

 

Ovviamente il tema sarà "difendere e rappresentare i colori Nazionali", perciò un doveroso "in bocca al Lupo ragazzi".

 

 

Il CD di Sezione

     07 Luglio 2015

 

 

Clicca qui per approfondimenti.

 

 

Giornata formativa sulla "comunicazione"

Sede locale Protezione Civile di Ariccia (RM)
Sede locale Protezione Civile di Ariccia (RM)

 

Sabato 19 Aprile, presso i locali della Protezione di Ariccia, Vito IZ0GNY e Claudio IZ0KRC, hanno tenuto una giornata formativa sulla "comunicazione" indirizzata al corretto uso della radio e dell'informazione.

Una formazione strutturata con slide ed allegati a corredo di interventi da parte degli oratori, svolti in piena interattività con gli operatori di protezione civile.

 

L'intento non è stato solo quello di formare i nuovi operatori di protezione civile al corretto uso della radio, ma di fornire a loro un corredo completo sulla gestione della "comunicazione".

 

Il programma è stato diviso in sei capitoli, partendo dalla primitiva esigenza dell'uomo di veicolare l'informazione, passando quindi per la storia e l'evoluzione dei mezzi di comunicazione.

Percussioni, segnali di fumo, il telegrafo di Polibio, le Torri di segnalazione Romane, la telegrafia Ottica sino ad approdare nella telegrafia Elettrica, e così via sino alle comunicazioni dei giorni nostri.

 

Ovviamente uno dei capitoli è stato dedicato al corretto uso della Radio e dei comportamenti da adottare nelevarie situazioni, le differenze tra le varie frequenze, HF, VHF e UHF, completando il tutto con un accenno ai nuovi standard di trasmissioni digitali.


Un focus dedciato sulle comunicazioni in emergenza, con particolare riferimento all'esperienza maturata durante il sisma dell'Aquila del 2006, dove eravamo tutti presenti come volontari.

La protezione civile di Ariccia impegnata nella gestione di un campo base e noi come Associazione Radioamatori Italiani, impegnati nel veicolo delle informazioni tra il Dicomac di Preturo ed i vari campi base.

Si è entrato quindi nel dettaglio della struttura di governo in fatto di gestione delle emergenze e delle comunicazioni.

Si è vista così la normativa che governa l'uso delle frequenze utilizzate in campo civile, l'utilità  dell'uso del cosidetto alfabeto fonetico e dei codici internazionali. Oltre alle varie modalità di comunicazione che coinvolgono l'operatore di protezione civile impegnato in attività di coordinamento verso la squadra e verso la popolazione coinvolta dal medesimo evento.

 

Questa attività verso la Protezione Civile di Ariccia ha raggiunto a distanza di qualche anno il suo secondo evento, segno che il nostro impegno è stato utilmente apprezzato. Parimenti anche noi come A.R.I. Castelli Romani apprezziamo e ringraziamo il dirigente della Protezione Civile di Ariccia Emiliano Falcioni per la fiducia riposta nei nostri confronti della nostra Sezione A.R.I. dei Castelli Romani.

 

 

 

 

 

 

 

 


 

 



Convocazione Assemblea di Sezione


 

Si riporta all'attenzione di tutti i Soci della  Sezione A.R.I. dei Castelli Romani, l'importante comunicazione del nostro Segretario IKØBZE :

 

"Domenica 21 Dicembre 2015, (ore 06:30 prima convocazione, ore 10:00 seconda convocazione) è stata convocata presso la nostra sede di Genzano l'Assemblea dei Soci.

In allegato alla e-mail che avete ricevuto c'è il documento ufficiale della convocazione con i punti all'ordine del giorno.

Il Presidente come di consueto farà il bilancio delle attività sociali e promuoverà iniziative per l'anno venturo.

Con l'occasione si raccoglieranno i rinnovi delle quote sociali 2015.

 

L'occasione è gradita anche per lo scambio degli auguri.

 

Cordiali saluti.

Il Segretario IK0BZE Leo

 

 

 

 




La Sezione A.R.I. dei Castelli Romani di concerto con Il Museo della Comunicazione di Roma, organizzano una settimana interamente dedicata al tema della Telegrafia. 
Vi invitiamo a leggere la locandina dell'evento ed il riepilogo degli interventi in modo da focalizzarvi su cosa può interessarvi maggiormente. 
L'impegno sarà per noi grande, e con l'aiuto di molti amici Om e non speriamo di centrare l'obbiettivo di far riconoscere la Telegrafia come patrimonio intangibile dell'Umanità.

Tutto ora è in pieno fermento, quindi ai temi richiamati nella locandina, vi saranno ulteriori interventi in corso di definizione.
Ad esempio, su specifica richiesta di un Liceo di Latina, saranno esposte diverse macchine cifratrici, tra cui due Enigma perfettamente funzionanti con le quali proveremo in diretta delle comunicazioni, ci saranno tavoli interattivi con prove dirette e molto altro ancora.
Vi attendiamo curiosi e numerosi.

73 più cordiali dalla Sezione ARI dei Castelli Romani e dagli organizzatori, Claudio IZ0KRC e Vito IZ0GNY







Programma del 2° Convegno Telegrafico Nazionale



Il Convegno ha l’obiettivo di mantenere vivo tra gli appassionati, gli studiosi e anche i semplici curiosi l’interesse per la storia e la tecnica della telegrafia, con speciale ma non unico riferimento a quella con sistema Morse in quanto essa, primo efficace mezzo di comunicazione rapida a lunga distanza reso disponibile a tutti, ha dato inizio alla rivoluzione nel mondo delle comunicazioni che ha favorito l’avvicinamento tra le persone e tra i popoli.

Per questo i radioamatori di molti Paesi, e tra essi in modo particolare quelli italiani, si stanno adoperando affinché la telegrafia Morse, ormai sostituita da nuove tecnologie, sia riconosciuta dall’UNESCO come patrimonio intangibile dell’Umanità e così non cadano nell’oblio oltre un secolo di studi di scienziati, progetti di ingegneri, impegno di politici, lavoro quotidiano di operatori. Proprio per dare un contributo a ciò, questa edizione del Convegno ha come titolo “La telegrafia come patrimonio dell’Umanità.

Benché organizzato dai radioamatori della Sezione Castelli Romani dell’ARI (Associazione Radioamatori Italiani), con la collaborazione e l’ospitalità del Museo Storico della Comunicazione del M.I.S.E. di Roma, il Convegno non si rivolge però solo ai radioamatori ma a un pubblico il più vario e vasto possibile, con una certa enfasi anche alla didattica e al coinvolgimento delle scuole.

Il Convegno sarà aperto al mattino di lunedì 3 novembre dai rappresentanti del Museo e del Ministero, dell’ARI e dell’UNESCO. Seguiranno interventi di carattere storico-tecnico a cura del Dott. Andrea Borgnino, del Dott. Urbano Cavina, dell’Ing. Cosmo Colavito, del Gen. Francesco Cremona, del Dott. Paolo Emilio Di Nunzio, dell’Ing. Vito Rustia sui temi:

Dagli albori della telecomunicazione alla telegrafia elettrica.
La nascita della comunicazione telegrafica in Italia.
Al di là dell’oceano: la telegrafia sottomarina.
La radiotelegrafia e la sicurezza della vita in mare.
La storia della telegrafia illustrata con i francobolli.
Il futuro digitale parte da lontano.

Per tutta la settimana saranno esposti materiali telegrafici di tipologie solitamente non presenti nel Museo e provenienti dalle collezioni di Chiarucci, Cremona, Ruggieri, Rustia, ed esempi della produzione odierna dell’Officina di Begali, principalmente sui temi:

Telegrafisti si diventa: la didattica della telegrafia.
Telegrafia in verde oliva: apparecchiature e cimeli telegrafici militari della Prima e Seconda Guerra Mondiale.
Obiettivo velocità: evoluzione dei tasti telegrafici dai primordi ai manipolatori elettronici.
Telegrafia e filatelia: le apparecchiature telegrafiche e la loro raffigurazione nei francobolli.

La giornata di chiusura dell’evento, venerdì 7 novembre, sarà dedicata in modo speciale alle scuole, con dimostrazioni pratiche a fini didattici degli oggetti messi in mostra, a cura degli organizzatori della Sezione A.R.I. dei Castelli Romani e del collezionista Eliseo Chiarucci IK6BAK.

Saranno inoltre in esposizione “eccezionale e temporanea” apparecchiature di proprietà del Museo, significative ma normalmente non esposte.


Museo Storico della Comunicazione, Roma EUR, viale Europa
dal 3 al 7 Novembre 2014





All'evento è associato un Diploma, per info http://qrz.com/db/II0CW

 

 

 

 Per aggiornamenti segui il seguente link : convegno-telegrafico.jimdo.com

 

Per entrare in contatto con noi, cliccate qui!

 

 

E' bene segnalare che siamo ospiti di una struttura pubblica dove esistono protocolli rigidi sulla sicurezza.

E' preferibile seguire con attenzione le loro indicazioni.

Per leggere i contenuti, clicca qui ! 

 

Rimane gradita la prenotazione.

 

 

 

Convocazione Assemblea di Sezione

 

Si riporta all'attenzione di tutti i Soci della  Sezione A.R.I. dei Castelli Romani, l'importante comunicazione del nostro Segretario IKØBZE :

 

"Domenica 08 Giugno 2014, (ore 06:30 prima convocazione, ore 10:00 seconda convocazione) è stata convocata presso la nostra se di Genzano l'Assemblea dei Soci.

In allegato alla presente c'è il documento ufficiale della convocazione ed il nuovo regolamento di Sezione che sarà discusso in assemble per valutare l'eventuale ratifica da parte del corpo sociale".

 

Tutti i documenti e copia della presente comunicazione è stata inviata ai soci in data 17 Maggio 2014.

 

Cordiali saluti.

Il Segretario IK0BZE Leo

 

 

 

 

70° Anniversario dello Sbarco di Anzio.

 

1401453 128421123995180 145205289 o

 

 

Anzio 22 Gennaio 1944 - 2014.

 

La sezione A.R.I. dei Castelli Romani, in piena sintonia con il motto, "se vuoi la pace, prepara la pace", parteciperà in collaborazione con il Museo dello Sbarco, alla commemorazione del 70° Anniversario dello sbarco di Anzio, per ricordare le attrocità che la guerra ha portato nei nostri luoghi e per evitare che in futuro le nuove generazioni ricadano nel "tranello" della guerra.

 

 

Per maggiori informazioni, clicca qui!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Convegno Telegrafico Nazionale Domenica 13 Ottobre 2013 la Sezione ARI Castelli Romani ha organizzato una giornata di incontri sul tema della telegrafia. La partecipazione aperta a tutti ha avuto un ottimo successo con una buona partecipazione di esperti, appassionati, novices ed anche molti amici della materia. Per informazioni sull’evento potete seguire i dettagli sul Blog dedicato alla documentazione dell’evento ai seguenti link : 

 

http://convegno-telegrafico.jimdo.com/

 

http://qrz.com/db/II0CW

 

Cliccate sull'icona in basso per scaricare la locandina completa dell’evento. 

 

I° Convengno Telegrafico Nazionale.pdf
Documento Adobe Acrobat 210.5 KB

Riferimenti di Sezione

ARI Associazione Radioamatori Italiani

Sezione dei Castelli Romani  (00.06)

Via Sicilia 15 - 00045 Genzano (RM) Italy

e-mail : aricastelliromani<at>gmail.com



    

ARI Castelli Romani

Sede: Via Sicilia 15

00045 Genzano (RM).

 

Previsioni

Eventi sismici 

Satellite View

Prop. Forecast

Flag Counter


IP